Monte Cucco – Sentiero 297 (Ex 47)

 

Abbadia di Sitria – Prati di Nocria – Valle di Nocria – Maestà Confibio – Sitria

Sentiero ad anello breve e con modesto dislivello che non presenta difficoltà particolari ma che mostra al trekker panorami bellissimi sul Monte Catria, Monte Strega, Monte Cucco e sui due monasteri principali della zona: Il Monastero di Fonte Avellana e l’Abbadia di Sitria. Si parte dall’Abbadia di Sitria, lungo la sp 226, proveniente da Isola Fossara, e si segue in salita su tracce medio buone e con segnavia rossi radi e poco visibili. Si giunge in breve al valico di confine tra Umbria e Marche e all’incrocio col sentiero 105 Marche. Da questo pianoro, con evidenti tracce di pascolo, bisogna seguire la traccia più netta in piena salita fino ad intravedere, dopo qualche centinaio di metri, un segnavia nel bosco di fronte… Qui le cose cambiano e il sentiero diventa una mulattiera  fino ad un valico scavato nella roccia che introduce ad un altro pianoro. Lo si attraversa e poco dopo si trovano i vecchi segnavia gialli che ci indicano la diretta alla vetta su prato. Da qui la vista sulle pareti sud del Monte Catria è impressionante… Visuale a 360°… Tutto il Monte Strega… Pochi passi a nord e appare l’eremo di Fonte Avellana… Ma ora il sentiero è invisibile e, per orientarci, sono comodi una cartina, i segnavia e i pali del limite del parco. Li seguiamo fino a che, in discesa, si intravede una flebile traccia che torna a sud e un segnavia quasi invisibile su un tronco… Lo seguiamo sempre in debole discesa e con un tornante fino a intravedere il Valico di Nocria. Si scende fino ad esso e si incrocia il sentiero 232 che è anche Sentiero Italia. Ora le cose si fanno più semplici in quanto il resto del percorso è molto visibile e ben segnalato con segnavia bianco-azzurri, in tranquilla discesa  lungo la valle di Nocria. Diritto, liscio e in debole discesa lungo un torrente… quasi da favola. Si giunge in breve a Maestà Confibio (maestà = Madonna e quindi edicoletta votiva e confibio = dal latino um fluvius cioè con il corso d’acqua…), sulla sp 226 e, con un breve tratto su strada, al punto di partenza. Tempo di percorrenza: 2 ore. Copertura boschiva: 50%. Foto: Marco Fraternali, Mauro Fraternali

Disliv. mt. Lungh. Km. Acqua Google Earth File GPS Sentieri correlati
392 5,420 Google Earth File GPS File 232

Mappa

Monte Cucco – Sentiero 279 (Ex 22)

Breve ma suggestivo sentiero che collega la Valle delle Prigioni e il sentiero 231 con Pian di Rolla, sotto il Monte Motette, e il sentiero 232. Sebbene il suo inizio sia ben segnalato, i segnavia nella prima parte, nel Fosso di Beto, sono quasi assenti e i pochi rimasti sono vecchi e sbiaditi. Comunque bisogna seguire in salita il fosso, asciutto anche in primavera, districandosi tra alberi abbattuti che rendono disagevole il … Continua la lettura

Monte Cucco – Sentiero 293 (Ex 43)

Sentiero panoramico da poter correlare in salita o in discesa col Sentiero 280 per formare un anello di circa 10km. Percorso in discesa si parte dall’evidente segnavia posto in concomitanza di una curva sulla strada che da Pian delle Macinare conduce a Scheggia sulla Punta Sassopecoraro. Il sentiero, come tanti altri, riporta la nuova segnaletica solo all’inizio e alla fine mentre all’interno… Continua la lettura

Translate »